Il volontario UGI...

... un tassello fondamentale ed insostituibile!

Presenti nel reparto di Pediatria Medica dell'Ospedale Maggiore della Carità di Novara, i nostri volontari sono persone che hanno scelto di condividere attivamente i principi dell'associazione mettendo a disposizione le proprie competenze e parte del proprio tempo libero per i bambini o i ragazzi che affrontano il percorso della malattia e per i loro famigliari. Essi possono dedicare una parte costante del proprio tempo o rendersi utili occasionalmente nell'ambito di manifestazioni ed eventi. Il volontario UGI è una presenza costante, attenta e discreta, capace di individuare i bisogni e di supportare le famiglie in ogni situazione, senza mai essere invadente.

Uno dei suoi principali compiti è quello di accogliere le famiglie al loro primo arrivo in ospedale e aiutarle ad utilizzare i servizi esistenti all’interno della struttura. La possibilità del bambino di esprimersi col gioco viene limitata dalla malattia, sia perché sottoposto a situazioni debilitanti e a volte dolorose, sia per l'isolamento in cui viene a trovarsi a causa della sua immuno-depressione. Il volontario interviene quindi non solo proponendo al bambino nuove e stimolanti attività di gioco, ma permettendo anche al genitore di allontanarsi per brevi ma necessarie pause, durante le quali ritrovare le proprie energie. Il genitore può trovare nel volontario una persona pronta ad offrire supporto e con cui sfogarsi liberamente.

Come diventare volontario?

  1. Contattaci

    La Responsabile dei Volontari è sempre disponibile per fornire informazioni utili sul calendario dei Corsi; contattandola potrai non solo conoscere i dettagli, i giorni, gli orari dei futuri incontri, ma anche avere la possibilità di iscriverti per evitare "liste d'attesa".

  2. Corso UGI

    Il corso di formazione UGI si articola in 4/6 incontri, in cui vengono approfondite tematiche specifiche di tipo socio-sanitario e più strettamente legate al servizio di volontariato. Al termine verrà consegnato, a tutti i partecipanti, l'Attestato di frequenza UGI.

  3. Affiancamento

    Una volta terminato il corso il nuovo volontario viene affiancato, per tutto il tempo necessario, da uno già esperto. Il volontario anziano si preoccuperà dell'inserimento del nuovo volontario, accompagnandolo e rendendolo poi autonomo durante il suo servizio in Reparto.